CULTURA A COGOLETO

**********************
25/10/2003
Opera di G. Timossi

DIMENSIONI E PARTICOLARI DELL'OPERA
Altezza m.2,80
Diametro alla base m. 2,25
Peso oltre t,1
Figure n°41

L'opera non è assemblata,nessuna delle figure contiene elementi incollati. Tutti i volumi sono quelli originali dell'albero senza che a questo siano stati asportati volumi per renderlo della forma desiderata. L'opera è stata realizzata esclusivamente a mano senza l'ausilio di utensili meccanici.

TITOLO DELL'OPERA..
II° Millennio: Olocausto nucleare. Morte per contaminazione. Resurrezione per fede.

L'opera è ricavata da un tronco di ulivo secolare (200-250 anni) rinvenuto nelle campagne di Soroni (Rodi,Grecia ). Le figure sono ricavate e posizionate in dipendenza della conformazione dell'albero e della necessità espressiva.

OLOCAUSTO NUCLEARE
La forma naturale dell'albero richiama un'esplosione nucleare, che, come effetto, produce l'onda termica per poi configurarsi nel fungo atomico. Dalla conformazione globale della scultura deriva la prima parte del titolo dell'opera.

MORTE PER CONTAMINAZIONE
Le figure posizionate in basso sono l'espressione della seconda parte del titolo col chiaro riferimento al primo impiego della bomba atomica su Iroshima e Nagasaki.

RESURREZIONE PER FEDE
La terza parte è rappresentata dalle figure centrali dove la complessità dell'animo umano fa si' che carne e psiche si contendono l'individuo rendendolo contradditorio e ambiguo. La parte piu' elevata della scultura rappresenta il fuoco purificatore.



 

L'ARTISTA

Nato a Campoligure(ge),nel 1936,Gianfranco Timossi vive e lavora a Rodi in Grecia,patria riconosciuta di grandi scultori filosofi e scrittori,dove si trasferito da qualche anno.

In queste foto altre sculture presentate in Cogoleto nel mese di Settembre 2005

IL PURGATORIO

L'INFERNO

IL PARADISO

La scultura del purgatorio era precedentemente intitolata "Olocausto Nucleare",morte per contaminazione ora entra a far parte di un trittico e diventa "Allegoria del Purgatorio".