**********************
05/05/2012
LE FRAZIONI: LERCA

Lerca la troviamo a levante di Di origine antichissima, pare abbia preso il nome da questo corso d'acqua; Passeggiando attraverso i vicoletti del suo borgo antico, si ha l'impressione di ritornare indietro nei secoli.
Maestosa e nello stesso tempo elegante la torre che la sovrasta, rimasta ancora intatta, era usata per avvistamento e per difesa: infatti la foce del Leronefu méta preferita degli sbarchi saraceni e corsari che predavano, uccidevano e riprendevano il mare con il bottino razziato; di qui la necessità di avere una torre di vedetta per segnalare il pericolo.
Questa frazione, pur mantenendo le sue caratteristiche di antico e tranquillo borgo, in questi ultimi anni si è adeguata ottimamente a quelle che sono le esigenze della vita odierna.
Il primo avvio su questa strada è partito dalla costruzione della nuova Chiesa Parrocchiale dove si possono vedere gli affreschi di Ettore Mazzini.
Nelle foto: Panorama di Lerca dall'alto, la Torre e la nuova facciata della Parrocchia.



**********************
05/05/2012
LE FRAZIONI: SCIARBORASCA

A circa 3Km da Cogoleto ,verso nord-ovest, trovasi Sciarborasca. La borgata sorge ai piedi dell'Appennino e, si potrebbe dire, che sia nata per ingentilire le rocce nere del monte Rama, del Camulà e del Sigorello, le vette più arcigne dell'Appennino Ligure.
Sciarborasca in questi ultimi anni si è sviluppata fortemente arricchendosi di numerose e moderne abitazioni.
Lo sviluppo di Sciarborasca venne favorito dal'Amministrazione Comunale di Cogoleto e dall'attività della Parrocchia di Sant'Ermete con la costruzione di un ampio edificio scolastico, della scuola materna, di altre attività ricreative e dal potenziamento delle linee urbane.
Anche nel settore della ricettività Sciarborasca ha fatto notevoli progressi realizzando accoglienti pensioni, ristoranti e trattorie frequentate, specialmente nella buona stagione, da molti turisti.
Da ricordare inoltre la ricchezza delle acque di cui è fornita Sciarborasca. Ci riferiamo particolarmente al torrente Acquabuona, certamente non a caso, così chiamato dai vecchi abitanti della Frazione. Questa buona acqua oltre ad irrigare i campi, specialmente nel periodo estivo, è molto utile per l'acquedotto Civico di Cogoleto.
Infine, per chi ama fare le esqursioni sull'Appennino, Sciarborasca è un comodissimo punto di partenza. Dei buoni sentieri portano sul monte Beigua, sul monte Rama e a Prato Rotondo dove il turista può usufruire di un buon ristorante.
Nelle foto: si può vedere la Chiesa Parrocchiale di Sant'Ermete e il panorama di Siarborasca.





indietro
avanti